LA MODA DI IMBRATTARE

20170513_0836100

di Fred Richard Feze e Sofia Mingarelli

AFFITASI CASA, IMBIANCHINO A BASSO PREZZO, VENDESI CASA, T.V.B, TRE METRI SOPRA iL CIELO. Questo elenco di frasi, non vi ricorda nulla? Si tratta di quelle classiche frasi/annunci che troviamo sui muri, sui pali, sulle indicazioni stradali. Vi siete mai chiesto i costi, il tempo che comporta rimuoverli? Senza dimenticare quanto questi inutili “messaggi” rovinino l’estetica di una città!
I ragazzi della 3°F e della 4°U dell’istituto Gaetano Salvemini lo hanno imparato partecipando al progetto “RIPULIAMO LA CITTA’” in collaborazione con l’ Assessorato alle attività Produttive del comune di Casalecchio di Reno. Il progetto si è sviluppato in tre fasi:
la prima si è svolta il 20 aprile 2017 all’interno della scuola con un incontro formativo sulla street art, presieduto dall’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Casalecchio, Paolo Nanni e con due esperti: l’ architetto Vittorio Bianchi, dirigente Area Servizi al Territorio e l’Ingegnere Serse Catani, Direttore di ADOPERA srl. Durante questo incontro è stata spiegata la differenza fra la vera street art e gli “scarabocchi” abusivi, le modalità, a secondo del supporto su cui sono stati fatti i graffiti, per rimuoverli e i costi che questa operazione implica.

-la seconda fase è avvenuta in due incontri successivi,l’8 e il 10 maggio, presso il centro commerciale Leroy Merlin di Casalecchio, sponsor dell’iniziativa: durante il primo, a cui hanno partecipato i ragazzi della 4°U, un esperto del settore ha spiegato il metodo per cancellare le scritte e per tinteggiare nuovamente i muri imbrattati; durante il secondo, rivolto agli studenti della 3°F è stato mostrato come rimuovere gli annunci e gli adesivi dai pali. Le nozioni apprese saranno utili per la terza fase, quella più impegnativa, cioè ripulire i muri della Casa della Conoscenza, del ponte pedonale della Filanda, del ponte della Pace e rimuovere gli adesivi dalla segnaletica verticale e dai pali dell’ illuminazione pubblica in Via Marconi Alta e Bassa.

-Ed ecco finalmente arrivato il 13 maggio che vede i ragazzi della 3°F e della 4° U, coadiuvati dall’Ass. Nanni, I’ng. Catani, l’arch. Vittorio Bianchi, l’Ing. Cellini, Denise Bianchi, Andrea Passerini, Emeri Giordano, le prof.ssa Fornari, Di Stefano e Leotta, all’opera con spray, spatole, pittura e pennelli!
Alla fine il risultato è davvero soddisfacente, tante persone si sono fermate per complimentarsi per questo servizio offerto alla comunità e sicuramente i ragazzi avranno imparato ad essere dei cittadini più attenti e partecipi.