TAP – Cos’è e perché si protesta

olive-trees-1126320_1920

Il TAP (Trans-Adriatic Pipeline) è un progetto volto alla costruzione di un nuovo gasdotto che attraverserà Grecia ed Albania, per poi arrivare in Italia, nella provincia di Lecce.

Questo gasdotto permetterà l’afflusso di gas naturale proveniente dal Mar Caspio in Italia ed in Europa, un gasdotto quindi indipendente da Russia e Gazprom.

In Italia, in Salento, molti cittadini stanno protestando contro il TAP perché credono che il gasdotto possa rovinare il territorio in cui verrà costruito.

In particolare la protesta riguarda l’espianto di 211 ulivi, che in realtà verranno poi ripiantati a lavoro finito.

L’ambiente dovrebbe essere sufficientemente tutelato: non ci sono possibilità che ci siano perdite di gas in quanto il gasdotto avrà uno spessore di oltre 25mm, e dal 1970 al 2011 non ci sono stati incidenti riguardanti tubi di tale spessore.

Un’ultima considerazione: in Italia ed in Europa un impianto indipendente dalla Russia, contando la situazione politica globale, è una risorsa necessaria, che oltretutto porterà vantaggi economici alle aree del Salento interessate.

Per approfondire l’argomento e la notizia di cronaca a seguito due link:

http://www.linkiesta.it/it/article/2017/03/30/tragicomico-sud-la-protesta-insensata-contro-il-gasdotto-in-puglia/33708/

http://www.agi.it/fact-checking/2017/03/29/news/su_tap_e_ulivi_ha_ragione_il_ministro_o_i_manifestanti_-1631671/